• Farmed

IL MODELLO DI BUSINESS E L’ATTIVITÀ COMMERCIALE DI FARMED.


Farmed nasce nel 2006 con l’obiettivo di presentarsi sul mercato italiano della importazione parallela del farmaco quale azienda di riferimento, sfruttando l’enorme conoscenza del marcato della distribuzione intermedia del canale, accumulata in oltre 60 anni di esperienza di alcuni dei suoi Fondatori.


In uno scenario altamente competitivo - quello del parallel import - è sostanzialmente stabile ormai da anni, Farmed ha implementato già da tempo un modello di business

multi “canale”: la presenza costante delle sue oltre 120 referenze all’interno del “video” acquistabili in nota, viene rinforzata dalla presenza di una sales force dedicata composta da 10 agenti dislocati in regioni quali Lombardia, Lazio, Campania, Puglia ed Abruzzo, senza contare il supporto commerciale della rete vendita di Farvima Medicinali S.p.A. A ciò vanno inoltre aggiunti ulteriori elementi di “foot print” commerciale, quali:

- Presenza delle referenze FARMED, all’interno dei listini di tutti i maggiori players della distribuzione intermedia,

- Accordi commerciali di co-marketing, con alcune aziende del settore Farma Gx, in un’ottica di azione commerciale congiunta,

- Attività di co-sharing con altre aziende del settore Parallel import.

L’attività di vendita di Farmed all’interno del punto vendita farmacia si basa

essenzialmente sui seguenti punti:

- Assortimento e marketing mix, oltre 120 referenze di “uso umano” e più di 46

referenze di farmaco veterinario di importazione parallela,

- Qualità del packaging primario e secondario,

- “Stabilità” dei prezzi, rispetto alla concorrenza,

- Offerta commerciale mirata e con condizioni commerciali di sicuro interesse.

- Nessun limite di referenze “contingentate”, nonché minimi di ordine irrisori.


E per il futuro? La crescita strutturale di Farmed, e la sua vision strategica

prevedono nei prossimi 18-24 mesi la implementazione di una serie di

“passaggi” di forte impatto commerciale:

- Allargamento del listino con l’inserimento di almeno altre 40 referenze di

importazione parallela,

- Vendita dedicata di prodotti- in alcuni casi di fascia A- con l’acquisizione delle

relative AIC,

- Inserimento “a listino” di referenze di forte impatto nel canale farmacia, quali

il personal care, e tutto il mondo del FMCG.


Dr. Francesco Pelliccia

Direttore Commerciale Farmed

110 visualizzazioni0 commenti